AIUTI A SOSTEGNO DELLA FAMIGLIA

Riassunto dei vari bonus in vigore.

Data:
20 Maggio 2021
Immagine non trovata

Nuovo bonus famiglia: Assegno unico figli a carico dal primo luglio 2021

Con questa legge di bilancio e con il nuovo governo Draghi è confermato il nuovo bonus famiglia con l'Assegno unico figli a carico che sarà attivo dal primo luglio 2021. Gli importi, che saranno erogati per ciascun figlio a carico fino ai 21 anni dal settimo mese di gravidanza, arriveranno fino ai 200/250 euro mensili.

Nella prima versione (del 2020) l'Assegno unico figli a carico prevedeva i seguenti importi. 

  • assegno unico figli a carico da 0 a 18 anni: fino a 160 euro;
  • assegno unico figli a carico da 18 a 26 anni: fino a 80 euro; 
  • assegno unico figli a carico da 0 a 3 anni: fino a 400 euro per asili nido e baby sitter;
  • maggiorazioni in misura non inferiore al 40 per cento per ciascun figlio con disabilità;
  • dote ridotta per figli a carico tra i 3 e i 14 anni di età, aumentata del 40 per cento per i figli con disabilità.

Si attendono ulteriori informazioni al riguardo. La ministra Elena Bonetti ha confermato che l'Assegno universale 2021 sarà destinato a tutte le famiglie, comprese partite IVA e incapienti.

 

Bonus mamma domani

Bonus "mamma domani": riconfermato nel 2021

Il bonus mamma domani è stato rinnovato.

In che cosa consiste il bonus mamma domani

Si tratta di un bonus strutturale, cioè divenuto fisso, cioè a prescindere dal reddito ISEE. È un contributo di 800 euro dato dall'Inps alla nascita di un bimbo o all'adozione di un minore.

A chi è rivolto il bonus

E' rivolto a tutte le madri, indipendentemente da reddito per uno dei seguenti eventi:

  • compimento del settimo mese di gravidanza;
  • parto, anche se antecedente all'inizio dell'ottavo mese di gravidanza;
  • adozione nazionale o internazionale del minore, disposta con sentenza divenuta definitiva ai sensi della legge 4 maggio 1983, n. 184;
  • affidamento preadottivo nazionale disposto con ordinanza ai sensi dell'art. 22, c. 6, l. 184/1983 o affidamento preadottivo internazionale ai sensi dell'art. 34, l. 184/1983.

Come fare domanda

La domanda va presentata all'Inps.

 

Bonus bebè

"Bonus bebè": mantenuto per il 2021

Anche il bonus bebè 2021 è stato confermato. Dal primo luglio 2021 ci sarà l'Assegno Universale di Natalità, che sarà esteso a tutti a prescindere dall'ISEE.

In che cosa consiste il bonus bebè

Il bonus bebè è il contributo economico per i neonati, per i bambini presi in adozione o in affidamento. Il beneficio è corrisposto fino al primo anno di vita del bebè.

A quanto ammonta il bonus

Nel 2021 gli importi sono i seguenti:

  • Bonus da 80 euro al mese per chi ha un reddito alto; 
  • Bonus da 120 euro al mese per chi ha un reddito medio; 
  • Bonus da 160 euro al mese per chi ha un reddito basso (al di sotto dei 7000 euro).

Anche nel 2021 per il secondo figlio vi è la maggiorazione del 20 per cento.

Come fare domanda

La domanda dovrà essere presentata all'Inps.

 

Bonus asilo nido

Bonus "asilo nido", prorogato al 2021

Il bonus asilo nido è stato prorogato. In particolare, gli importi del bonus asilo nido 2021, destinato alle famiglie con bimbi da 0 a 3 anni per il pagamento dell'asilo nido o di servizi domiciliari per bambini con patologie croniche, saranno:

  • Bonus di 3000 euro per famiglie con ISEE fino a 25 mila euro;
  • Bonus di 2500 euro per famiglie con ISEE tra 25 mila euro e 40 mila euro;
  • Bonus di 1500 euro per famiglie con ISEE oltre i 40 mila euro.

Come fare domanda

La domanda dovrà essere presentata all'Inps.

 

Carta bimbi

"Carta bimbi", prevista dall'Assegno familiare unico

La legge di bilancio 2020 aveva previsto la Carta bimbi per l'asilo nido o per la baby sitter per il 2021, nell'attesa dell'arrivo dell'Assegno familiare unico.

L'importo potrà giungere fino a 400 euro, aiutando così le famiglie con almeno un figlio tra 0 e 3 anni a sostenere le spese per baby sitter e asilo nido. Occorre però attendere ancora per informazioni più precise.

 

Reddito di emergenza

L'Inps ha pubblicato la circolare con le novità del Reddito di emergenza 2021, che prevede il riconoscimento di tre mensilità (marzo, aprile e maggio) alle famiglie in condizioni di difficoltà a causa dell'emergenza sanitaria.

Tali famiglie, per accedere al beneficio, dovranno possedere i requisiti di:

  • residenza,
  • economici,
  • patrimoniali
  • e reddituali previsti.

 

Congedo di maternità

Congedo di maternità, riconfermato per il 2021

Novità già dagli scorsi anni per il congedo di maternità. Con l'approvazione del proprio medico, le donne in dolce attesa possono rimanere in servizio fino al nono mese, spostando così il periodo di astensione dal lavoro di 5 mesi a dopo il parto.

È una opzione che si può scegliere se non comporta nessun rischio per la donna o per il bambino. Tutto ciò è stato nuovamente confermato per il 2021.

 

Congedo di paternità

Congedo di paternità, valido per il 2021

In che cosa consiste il congedo paternità

Il congedo obbligatorio di paternità è stato confermato anche per il 2021 e allungato. I neo papà lavoratori dipendenti potranno fare 10 giorni di assenza retribuita dal lavoro, secondo le ultime notizie della legge di bilancio 2021, che ha adeguato il congedo di paternità alle leggi europee.

A chi è rivolto il congedo

Il congedo è rivolto ai lavoratori dipendenti, i quali hanno diritto a un'indennità giornaliera a carico dell'INPS pari al 100% della retribuzione.

Come fare richiesta

Il padre dipendente deve comunicare al datore di lavoro con 15 giorni di anticipo quando vuole usufruirne. Se coincide con l'evento nascita, il preavviso si calcola in base alla data presunta del parto.

 

Bonus cultura

"Bonus cultura", confermato per il 2021. Ma il budget scende

Confermato il Bonus Cultura per coloro che, nati nel 2003, nel 2021 compiranno 18 anni. L'unica novità riguarda l'importo, che scende da 500 euro a 300 euro.

 

Carta famiglia

"Carta famiglia", valida per il 2021

Riconfermata anche la carta famiglia per il 2021. Si tratta di una tessera che consente di avere sconti sull'acquisto di beni e servizi e riduzioni tariffarie. Per avere diritto alla carta devono esserci almeno 3 figli di età non superiore ai 26 anni.

 

Fondo per l'imprenditoria femminile del 2021

Tra i progetti del 2021 è previsto anche un Fondo a sostegno delle Imprese Femminili. La legge di Bilancio 2021 introdurrà questo fondo per un segmento fortemente colpito dalla crisi Covid-19. 

Infatti, i dati rilevati tra i mesi di Marzo e Luglio 2020 parlano chiaro e raccontano di picchi di dimissioni volontarie di madri lavoratrici entro l'anno di vita del minore e di dimissioni per giusta causa per un difficile rientro a lavoro post maternità. Le misure in questione sono rivolte non solo a madri, ma anche a lavoratrici e imprenditrici con l'introduzione di una dotazione finanziaria di 20 milioni di euro per l'anno 2020 e 20 milioni per l'anno 2021. 

 

 

 

 

 

Ultimo aggiornamento

Giovedi 20 Maggio 2021